“La lingua italiana è stata una chiave che mi ha aperto molte porte nella vita”

Spiridon Papastefanou, nato a Kastoria in Grecia, dopo aver concluso il liceo classico, e non avendo superato l’esame di ammissione per iscriversi all’Università di Economia Commercio di Atene, decide di seguire le orme di suo fratello trasferendosi in Italia.

Nell’estate del 1981 Spiro arriva a Siena senza conoscere una parola di italiano, e qualche anno dopo si laurea in Scienze Economiche e Bancarie.

Gli inizi in Italia non sono facili, ricorda Spiro ai microfoni di SBS Italian. “Ma come faccio a fare un esame d’ammissione orale avendo una conoscenza minima di lingua Italiana?”, si chiede l’allora giovanissimo Spiro. A questa domanda il fratello risponde: “Ci devi provare, ti prepari e ti butti. L’esame è orale… non si sa mai”.

Questa “filosofia” lo ha poi accompagnato in tutta la sua esperienza con l’italiano, un work-in-progress costante.

“Da allora è iniziato un viaggio, un’esperienza di vita nella quale la lingua Italiana è stata (e tuttora lo è) una parte inseparabile della mia personalità”.

Dopo anni di lavoro a cavallo tra Italia e Grecia, Spiro si trasferisce per amore in Australia. Qui lavora anche ad SBS, per il programma greco.

Oggi è producer, attore e lavora per una organizzazione senza scopo di lucro per australiani di origine greca a Sydney.

Ma non ha mai dimenticato l’italiano.

“L’italiano è un’altra identità, prima di tutto è una conquista tutta mia. Una lingua non è solo una serie di parole messe insieme, è sempre stata una chiave per la mia vita che mi ha aperto tante porte, non solo professionali”.

en_AUEnglish (Australia)
elΕλληνικά en_AUEnglish (Australia)